A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

/ 20126.8297 voti
A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

Negro, Mazinga e Cobra sono tre poliziotti appartenenti ad una struttura operativa del Reparto Mobile che non disdegnano l'uso della violenza per respingere gli attacchi dei manifestanti.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: ACAB : All Cops Are Bastards
Attori principali: Pierfrancesco FavinoPierfrancesco FavinoFilippo NigroFilippo NigroMarco GialliniMarco GialliniAndrea SartorettiAndrea SartorettiDomenico DieleDomenico DieleRoberta Spagnuolo, Eugenio Mastrandrea, Eradis Josende Oberto, Carlo Marino Altomonte, Riccardo Angelini, Alessandra Antinori, Livio Beshir, Stefania Bogo, Antonio Brundu, Sebastiano Colla, Fabio De Caro, Paolo Giovannucci, Hope Johns, Balkissa Souley Maiga, Giorgio Marchesi, Gabriele Mira Rossi, Roberto Negri, Nick Nicolosi, Fiodor Passeo, Lucio Patané, Stefano Patti, Lucrezia Piaggio, Francesco Prando, Alessandro Procoli, Marco Rea, Alessandro Sanguigni, Giulia Smaldone, Souleymane Sow, Josafat Vagni, Faustino Vargas Morales, Ilir Jacellari, Mostra tutti
Regia: Stefano SollimaStefano Sollima
Sceneggiatura/Autore: Daniele Cesarano, Barbara Petronio, Leonardo Valenti
Colonna sonora: Mokadelic
Fotografia: Paolo Carnera
Costumi: Veronica Fragola
Produttore: Marco Chimenz, Giovanni Stabilini, Riccardo Tozzi
Produzione: Italia, Francia
Genere: Drammatico
Durata: 112 minuti

Dove vedere in streaming A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

ottimo / 20 Aprile 2020 in A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

gran bel film, Sollima uno scorcio di luce nel buio pesto del cinema italiano.

(In)Giustizia sociale / 28 Agosto 2017 in A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

L’opera prima di Sollima è il racconto di un’Italia divisa inequivocabilmente in due.
Da un lato c’è un mondo fatto di apparenze e utopie, dall’altro la dura realtà quotidiana. La “linea di divisione” è la mancanza di Giustizia Sociale.
In ACAB tutti sono alla ricerca di Giustizia.
Dal giovane poliziotto Adriano Costantini (il tristemente famoso , ai più per la cronaca giudiziaria , Domenico Diele), ragazzo della periferia disagiata romana, ardente “vendetta” dopo lo sfratto impostogli dal Comune di Roma nonostante il regolare alloggio popolare (..occupato) a cui lui e la madre avrebbero diritto, al Cobra (Favino al top!) , un capo-reparto fascista “fino al midollo” , desideroso di “appagare” la sua fame idealistica mediante “manganello e olio di ricino”, passando per il Negro (eccellente Filippo Nigro), padre e marito separato che , conscio di aver perso l’unica cosa a cui teneva realmente , non esita a sfogare la sua “frustrazione” mediante l’onnipotenza della violenza, o Mazinga (sottotono Giallini), dei quattro il più coscienzioso e stanco delle lotte continue, alla ricerca di equilibrio nella sua famiglia “rotta” dalle diseguaglianze sociali.
Sarà però il giovane poliziotto il fulcro nevralgico della riflessione di Sollima: infatti, una volta scoperto che la Giustizia non risiede nella “divisa”, sarà proprio lui a porgere la domanda cardine allo spettatore: la giustizia esiste? e qualora esista è uguale per tutti?
Il figlio del compianto Sergio lascia quindi la decisione allo spettatore, facendo , forse, la scelta più giusta nell’affrontare un tema di così complessa portata.

Leggi tutto

A.C.A.B.: la guerra tra poveri. / 31 Ottobre 2014 in A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

Film a suo modo coraggioso, ma che mi è parso troppo didascalico e impegnato, suo malgrado, nel giustificare tutto e tutti. Comprendo la difficile posizione “sociale” e morale della pellicola e del regista, ma sono rimasta perplessa. Diversamente da quanto accade in altri lavori di Sollima, per esempio, l’ambiguità dei personaggi è meno cesellata, nonostante alcuni di loro siano profondamente ambivalenti (Cobra su tutti, ovviamente).
Ottimo Favino (nota da fan di Romanzo criminale: il Libanese del film incontra er Bufalo della serie!), bravi gli altri attori.

Il film, per quel che mi riguarda, ha comunque raggiunto un obiettivo preciso: dimostrare, se ancora ce ne fosse bisogno, anche alla luce di quello che sta accadendo in questi giorni (vedi, scontri polizia-operai), che l’Italia, attualmente, non è una Repubblica fondata sul lavoro, ma sulla guerra tra poveri.

Leggi tutto

10 Dicembre 2013 in A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

Basato sull’omonimo romanzo, un’opera ben fatta, di grande intensità con intreccio narrativo ben costruito e denso di violenza fisica e morale. Per i poliziotti non c’è condanna né assoluzione.

15 Ottobre 2013 in A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

A parte il dialetto romano che non sopporto davvero più,per il resto ho trovato questo film davvero ben fatto. Gli attori sono molto bravi e mi è piaciuta anche la regia. Molto ben confezionato aiuta a capire che la ragione non sta mai completamente dalla stessa parte.
All cops are bastards ma anche i tifosi non sono da meno!