La preda perfetta - A Walk Among the Tombstones

/ 20146.180 voti
La preda perfetta - A Walk Among the Tombstones

Ispirato ad una serie di romanzi scritti da Lawrence Block. Matt Scudder è un investigatore privato, ex poliziotto del Dipartimento di Polizia di New York, che lavora senza licenza, ai limiti della legalità. Scudder accetta di aiutare un narcotrafficante nella ricerca dei sadici assassini, forse dei serial killer, che hanno trucidato sua moglie.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: A Walk Among the Tombstones
Attori principali: Liam NeesonLiam NeesonDan StevensDan StevensDavid HarbourDavid HarbourBoyd HolbrookBoyd HolbrookAdam David ThompsonAdam David ThompsonRazane Jammal, Astro, Ólafur Darri Ólafsson, Marina Squerciati, Sebastian Roché, Mark Consuelos, Whitney Able, Maurice Compte, Marielle Heller, Annika Peterson, Frank De Julio, Laura Birn, Toshiko Onizawa, Patrick McDade, Luciano Acuna Jr., Hans Marrero, Kim Rosen, Eric Nelsen, Jon Goracy, Stephanie Andujar, Al Nazemian, Sophia Frank, Susham Bedi, Purva Bedi, Novella Nelson, Natia Dune, Genevieve Adams, Liana De Laurent, Danielle Rose Russell, David Anzuelo, Samuel Mercedes, Mike Figueroa, Mike Carlsen, Leon Addison Brown, Damion Lee, Jolly Abraham, Nina Polan, Briana Marin, Arthur Gerunda, Fabrizio Brienza, Dennis Jay Funny, Chinasa Ogbuagu, Louise G. Colón, Jeremie Harris, Mostra tutti

Regia: Scott FrankScott Frank
Sceneggiatura/Autore: Scott Frank
Colonna sonora: Carlos Rafael Rivera
Fotografia: Mihai Malaimare Jr.
Costumi: Betsy Heimann, Mary Jo McGrath
Produttore: Danny DeVito, Michael Shamberg, Stacey Sher, Brian Oliver, John W. Hyde, Tobin Armbrust
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Poliziesco
Durata: 113 minuti

Dove vedere in streaming La preda perfetta - A Walk Among the Tombstones

una passeggiata diversa dal solito / 21 Agosto 2018 in La preda perfetta - A Walk Among the Tombstones

Un nuovo film con Liam Neeson, in particolar modo se sulla locandina c’è una pistola, sembrerebbe una porta chiusa che conduce ad una stanza che conosciamo benissimo grazie (purtroppo) soprattutto alle recenti apparizioni dell’attore.

Ci aspettiamo di vedere il solito eroe senza macchia e senza paura, intoccabile e dispensatore di legnate a destra e a manca in un susseguirsi di scene che hanno più o meno senso e sono più o meno esaltanti; questo potrebbe portarci a pensare che forse non siamo poi così ansiosi di aprire quella porta.

Fate invece un respiro profondo e girate pure la maniglia, perché a mio avviso “A walk among the tombstones” è una stanza buia dove potreste trovarvi a tratti smarriti e disorientati perché i vostri occhi devono abituarsi alla differenza.

Il film è tratteggiato dalla malinconia di certi noir vecchio stampo, quelli del detective in pensione che accetta a malincuore un nuovo caso che lo porterà a confrontarsi con qualche demone interiore, a lottare con la propria moralità o quanto meno porsi delle domande a riguardo.

Il protagonista a dire il vero non fa un vero e proprio percorso emotivo, ma nel falso anticlimax del finale scorgiamo il conflitto interiore che lo porta poi ad agire come fa.

Il nostro detective che non è un uomo d’azione, o meglio, lo è ma non sente il bisogno di dimostrarlo in ogni scena (e lo dice chiaramente quando ad un certo punto un cattivo minaccia di ucciderlo con un coltello e il nostro eroe risponde “e quanto ti infastidirebbe se ti togliessi quel coltello di mano e te lo ficcassi nel collo?”, “potresti davvero farlo?”, “si potrei, ma preferirei di no”) si trova a fare da mentore ad un improbabile spalla/ragazzino tormentato che lascia un po’ il retrogusto amaro di un personaggio che sulla carta è stato studiato nel dettaglio ma poi non gli si è lasciato abbastanza spazio per far emergere il giusto spessore.

In definitiva l’ho trovato un film piacevole che almeno, a differenza di altri film a cui potrebbe erroneamente essere paragonato, ci mostra un eroe che mette in dubbio quello che fa e come lo fa.

In particolare mi sono piaciuti un paio di dettagli ispirati, ad esempio la violenza lasciata più intuire che mostrata brutalmente, cosa di cui effettivamente non c’era bisogno visto che già l’atmosfera dell’intero film è sufficiente per calarci nello stato d’animo di chi vive in una città dove molte cose brutte accadono ogni giorno, oppure la colonna sonora che si concede delle volute dissonanze tra musica e scena rappresentata (la scena della bambina che attraversa la strada), cosa che pochi osano fare e di cui spesso si sottovaluta l’effetto finale che secondo me è molto particolare ed efficace.

A mio gusto, insieme a “the Grey”, uno degli ultimi film meglio riusciti con Liam Neeson.

Leggi tutto

Bel noir, bravissimo Neeson / 11 Febbraio 2016 in La preda perfetta - A Walk Among the Tombstones

Storia di un investigatore privato, interpretato da Liam Neeson, ex alcolizzato ed ex poliziotto, che viene assoldato da un trafficante per scoprire chi ha ucciso la moglie di quest’ultimo.
Molto belle le atmosfere nei quartieri malfamati di New York, che fanno da perfetto sfondo a questo film.
La storia non introduce nulla di particolare, ma è descritta e raccontata in modo sapiente.
Liam Neeson poi sembra veramente ispirato e a suo agio con il ruolo, offrendoci una delle sue migliori prestazioni degli ultimi anni.

Leggi tutto

Una camminata tra le tombe / 7 Ottobre 2015 in La preda perfetta - A Walk Among the Tombstones

Buon film tratto da un romanzo di Lawrence Block.
Inizio ambientato a New York nel 1991 con una sparatoria che coinvolge il protagonista Matt Scuder (Liam Neeson). Lo ritroviamo poi 8 anni dopo avvicinato da un giovane in una tavola calda per affibbiargli un caso.
Matt Scuder assomiglia agli investigatori privati più noti (Philip Marlowe su tutti), dal passato violento ma sempre pronto a dare una mano.
Ottimo il personaggio e il rapporto con il ragazzino T.J. a cui si devono i pochi momenti di humour della pellicola. Mi aspettavo forse più sparatorie (Visto l’inizio), invece il film ha il pregio di mantenere desta l’attenzione con l’indagine di Matt che pian piano procede. La violenza è soprattutto all’inizio e alla fine, in mezzo è più investigazione.
Poco conosciuto il resto del cast.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.