12 Recensioni su

A Star is Born

/ 20186.8266 voti

Gaga, ooh-la-la / 15 Febbraio 2021 in A Star is Born

Guardando questo film, mi sono annoiata moltissimo.
Storia trita, film banale nella messinscena e inverosimilmente lungo (135 minuti), peraltro come un paio delle precedenti versioni cinematografiche di A Star Is Born (1976: 139 minuti; 1954: 154). Possibile che una trama così esile debba allungarsi, allungarsi, allungarsi fino a raggiungere minutaggi come questi? Mah (Barbra, non t’offendere, eh).

Lady Gaga attrice, meh (anche nei videoclip, mi ha sempre fatto sorridere quando “recita”: a questo proposito vedasi quello di You and I, dove si veste e imparrucca da maschio e, va beh, prova a interpretare un ragazzo, con ben poca ironia e risultati formali da recita in cucina). Però, quando non solo in questo film canta ispirata, spostatevi, pardon, permesso, perché -lì- a me sembra spaventosamente sincera e credibile.
Ed è nella sincerità (anche di Bradley Cooper, sempre abbastanza defilato, nonostante tutto, per lasciar spazio a Gaga) che trovo l’unico pregio del film, molto artefatto e forzosamente romantico (l’amico gay che la segue fedele, che vede in lei la superstar ma che non ha nessunissimo peso narrativo, santa zeppola, che cliché puerile).

Per il resto, uff, che vecchiume.

Leggi tutto

Parere mio personale / 10 Dicembre 2020 in A Star is Born

Le aspettative create dai media erano nettamente superiori a quello che realmente è stato questo film a mio avviso.
Sicuramente bravissimi gli attori…ma finisce tutto li.
Sceneggiatura molto banale, a tratti prevedibilissima.

Cooper centrico / 16 Gennaio 2020 in A Star is Born

Mediocre esordio alla regia di un mediocre attore. Film costruito su di lui e fatto proprio per prendere più oscar possbile.
Una storia noiosa vista e rivista, che per quello che vuole raccontare si dilunga troppo.
Purtoppo anche le canzoni stesse non sono così belle o memorabili (che per un film del genere è importante) a parte in the shallow.
In più Il film ha un ritmo discontinuo: nella seconda parte la narrazione crolla completamente, anche le canzoni sono più brutte. L’attenzione passa dalla magnetica Lady gaga a Cooper (che forse si era reso conto che la cantante lo stava oscurando) rendendo il tutto pesante.
Il colpo di scena sul suo personaggio lo si intuisce da metà film almeno quindi per il resto la narrazione quindi si allunga e dilunga dilatando gli eveni, alcuni patetici invece che ricchi di patos portandoti a sbuffare sperando nella fine e che tutti muoiano male.
Cerca in tutti modi di commuovere ma diventa smielato e forzato, tutto ciò si vede nell’ultima canzone che vorrebbe essere struggente ma risulta solo ridicola e forzata.
Film fatro per gli oscar, dove è stato nominato perchè l’anno scorso è stata un’edizione orribile(BOHEMIan RASPODY , MALEK INCAPACE VINCE?!?!) quest’anno non lo avrebbe cagato nessuno.
Unica nota positiva lady gaga che brilla nel film, offuscando il resto e infatti fino a che il film è intorno a lei funziona (in parte sceneggiatura debole e banale) , ma film veramente bruttino.
Non dico una delusione perchè non mi apsettavo molto visto il tema trattato, speravo quanto meno si parlasse del fatto che per una ragazza sia più difficile far successo se non diciamo corrisponde ai canoni di bellezza odierni ma tutto ciò viene glissato, tranne qualche battutina sul nasone di Gaga. Quindi la componente che poteva essere più interessante manca completamente nel film riducendo tutti ad una storiella d’amore, nemmeno così interessante con lei che cerca in tutti modi di ridimere lui mettendo da parte la carriera adirittura.
Discorso interessante invece su cosa sia l’arte e su come sia sbagliato vendersi non segendo se stesso fatto a lady gaga da Cooper, velata critica all’artista? Posso dire che io la farei più a Cooper che a gaga.

Leggi tutto

Il voto sarebbe un 7.5 / 15 Gennaio 2020 in A Star is Born

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Bellissimo debutto alla regia di Bradley Cooper, terzo remake del film “E’ nata una stella”.
Jackson Maine (Bradley Cooper) è una star della musica in tour in varie città americane; ha però il vizio dell’alcool in cui sembra affogare un passato turbolento.
Una sera, dopo un suo concerto, entra casualmente in un bar (solo per bere un goccio) e sente l’esibizione di Ally (Lady Gaga, bellissima sorpresa), che nella vita di tutti i giorni fa la cameriera, e ne resta colpito. Tra i due inizierà una collaborazione (molto stretta) e anche la carriera ne risentirà; quella di Jackson, anche per il suo vizio, in parabola discendente mentre quella di Ally spiccherà il volo.
Ovviamente splendidi momenti musicali ma sono soprattutto i due personaggi a far funzionare il film; Jackson tormentato dai ricordi del padre e Ally che per spiccare il volo rischia di snaturare il suo stile per seguire i consigli del manager.
Film intenso e drammatico con alcune splendide scene.
Nel resto del cast da citare Sam Elliott nei panni del fratello di Jackson, Bobby; tra i due fratelli c’è un rapporto difficile e turbolento.

Leggi tutto

Meraviglia :) / 20 Agosto 2019 in A Star is Born

Ma che bello 🙂
Lady Gaga molto brava anche come attrice ma Bradley Cooper uno spettacolo ha anche una bella voce……quanta strada ha fatto da Alias 🙂 🙂 🙂
Un film superconsigliato 🙂

Una bella favola / 18 Marzo 2019 in A Star is Born

Una bella favola, che dura però solo una quarantina di minuti, fino al primo concerto. Poi diventa, da un lato, storia di una trasformazione pressoché subitanea da cameriera in diva, quasi senza passi intermedi – e quindi non molto interessante; dall’altro, storia di una caduta nella degradazione (la scena ai Grammy è pressoché intollerabile). Non siamo decisamente più in zona Pretty Lady (musicalmente evocato a un certo punto); e non è detto che sia un bene.
Tuttavia, a un altro livello, la favola non si interrompe. Questa non è solo la storia di due vite che corrono in direzioni opposte; è anche la storia di due amori: un amore generoso, dall’inizio alla fine; e un amore riconoscente, altrettanto duraturo. Non sarà realistico, ma dona al film un po’ di freschezza.
Lady Gaga è convincente nella ricreazione di ciò che dev’essere stata una volta; al personaggio di Bradley Cooper avrebbe giovato non apparire ubriaco dall’inizio alla fine. La chemistry fra i due, come dicono gli americani, c’è e funziona.

Leggi tutto

Hai capito Lady Gaga… :) / 4 Marzo 2019 in A Star is Born

Il declino di un musicista di successo contrapposto alla nascita di una star.
Il tutto condito con il loro amore e i fantasmi di lui.
Un remake di un film già più volte riproposto ma con una qualità sia nelle musiche che nella interpretazione dei due musicisti molto alta rendono questo film decisamente una piacevole sorpresa.
Soprattutto per quanto riguarda la neo vincitrice dell’Oscar come migliore protagonista femminile, Lady Gaga.
Anche se, personalmente parlando Jackson Maine interpretato da Bradley Cooper è veramente bravo!!!
Da vedere.
Ad maiora!

Leggi tutto

Rick Grimes e Alessandra Mussolini coppia perfetta / 1 Marzo 2019 in A Star is Born

Eddai si fa per scherzare…
Comunque davvero Cooper è la copia sputata dello sceriffo di Walking Dead. Certo, molto più bello , è chiaro. Se poi gli affibbiano anche lo stesso doppiatore italiano , il gioco è fatto!
Su Miss Germanotta , aka Mussolini figlia , in realtà c’è poco da scherzare : Artista. Ma Artista vera, con la A maiuscola. Dalle canzoncine alla Pokerface a Shallow (ma anche tante altre) è veramente una distanza interstellare quanto a maturazione.
Aggiungendoci anche che una recitazione buona. Non sbalorditiva, ma la parte regge.

Sul film , la trama certamente non inventa nulla , ma alcune sfumature sono gradevoli e fresche : innanzitutto non ci sono i due belloni cosmici inarrivabili…cioè , uno si, Cooper. Ma non certamente Lady Gaga, che tutto si può dire ma sicuramente non che sia una bellezza sfolgorante.
E mi è piaciuto anche il giusto mix tra film “normale” e musical…molto bel bilanciato,senza far mai pendere l’ago da una parte all’altra.

Per finire , se proprio vogliamo buttarla in bagarre “musicale” riguardo agli Oscar 2019 , per il sottoscritto non c’è storia : A star is Born decisamente meglio sotto ogni aspetto nei confronti di Bohemian Rapsody (Malek miglior attore , francamente ridicolo)

Leggi tutto

Wow! / 25 Febbraio 2019 in A Star is Born

La cosa più bella di questo film, dopo l’accoppiata perfetta di Cooper-Gaga, dopo la splendida colonna sonora, dopo la loro intensa e romantica interpretazione… è che la trama, che a raccontare sembra scontata e risaputa, riesce lo stesso a stupire e coinvolgere, senza cadere nel daja-vù, grazie a ottime interpretazioni e a spaccati di vita dei protagonisti.
Lady Gaga è stata una vera sorpresa perché non ne ero rimasto entusiasta nella sua performance di “American Horror Story”… brava brava!
Cooper non ha bisogno di elogi: sexy, dolce, romantico. Che gli manca?
Un bel 7.
E la “Shallow” se l’è meritato proprio l’Oscar!

Leggi tutto

Inaspettata Lady Gaga / 25 Gennaio 2019 in A Star is Born

Che il caro Bradley Cooper fosse una garanzia ormai è risaputo, ma la cosa che mia sorpreso di più in questo film è stata decisamente Lady Gaga. In generale non amo molto la sua musica, ma devo dire che in questa interpretazione mi ha colpito tantissimo. Non è stato per nulla scontato come film, e devo dire anche scorrevole per la sua durata. Mi sono davvero commossa e la storia mi ha davvero toccato. Un bel film, maliconico, riflessivo,crudo e per nulla ovvio.

Leggi tutto

Fantastico / 2 Dicembre 2018 in A Star is Born

La trama mi ha colpito veramente tanto da lasciarmi un nodo in gola anche dopo il film. Bradley Cooper ha interpretato alla perfezione il ruolo di attore e regista per non parlare di come si sia cimentato nella musica. Stessa cosa vale per Lady gaga che il questo film si é spogliata del suo personaggio pubblico ed ha eccelso in questo esordio da attrice. FENOMENALE.

Leggi tutto

Canzoni che restano / 12 Ottobre 2018 in A Star is Born

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Più che sull’impatto cinematografico del lavoro, mi concentrerei più sulla sua componente artistica e sul processo creativo. Entrambi gli attori riescono a raggiungere quello che cerco: la potenza emotiva che è vera e cruda; c’è e si sente.
Le canzoni si fanno ascoltare e riascoltare anche in post visione, e non hanno la pretesa di dover piacere per forza a tutti.
Lady Gaga, anno dopo anno, sta facendo grandi passi versa la sua verità artistica, riuscendo a convincere anche i più scettici che in passato si fermavano più sul personaggio e meno sulla cantautrice/artista. Considerando che scrivere una canzone di successo non è per niente una cosa per tutti, il film ne contiene potenzialmente abbastanza da raggiungere coerenza e credibilità.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.