Recensione su A Classic Horror Story

/ 20216.278 voti

Si può fare di più / 4 Settembre 2021 in A Classic Horror Story

Un problema che riguarda molti film e serie tv è che una buona idea non è sufficiente, essa ha bisogno di una premessa che rischia di essere (e spesso lo è) non tanto riuscita come quel che vuole introdurre. “A Classic Horror Story” rientra in questa categoria, poiché presenta degli elementi che non dispiacciono affatto, ma inseriti con abbastanza fatica.

La prima parte del film è un po’ confusa, lenta, sembra che non si sappia bene cosa fare, cosa dire, come trattare le dinamiche nell’attesa di arrivare alle scene giuste. Malriuscito è il tentativo di caratterizzazione dei personaggi che non avranno un dopo, facendo emergere la loro storia pregressa in tempi sbagliati, in modo forzato e poco interessante. Sebbene siano fondamentalmente carne da macello, sembra che si voglia portare alla luce il loro vissuto a tutti i costi, a prescindere dalla rilevanza che possa avere nella trama e dall’adeguatezza del momento.
Esempio: dopo aver fatto un incidente di cui nessuno sembra essersi accorto, mi ritrovo inspiegabilmente in un bosco in mezzo al nulla, la macchina non parte, il mio ragazzo è ferito, la linea non va, siamo dispersi senza alcuna possibilità di aiuto. Sembra il momento opportuno per mostrare un TikTok alla sconosciuta a fianco e conoscerci un po’! Per non parlare della storia del dottore che vuole tenerci tutti sulle spine, il cui senso mi sfugge completamente.

Dopo un’oretta finalmente il film arriva dove voleva arrivare: all’idea da cui probabilmente è partito tutto. Ed è interessante. Si rivela un peccato, perché questo prodotto è sicuramente un passo in avanti per il genere horror italiano, testimoniando che è possibile osare di più e dando l’input a fare di meglio. Ricca di riferimenti cinematografici, voluti e sensati, la pellicola ha sicuramente come punto forte l’atmosfera in pieno stile horror in cui immerge lo spettatore, grazie anche ai suoi apprezzabili momenti splatter.
Risultato finale niente male.

Lascia un commento