9

/ 20097.3226 voti
9

Non esiste più nessuna forma di vita sulla terra per una battaglia apocalittica tra macchine e uomini; in un laboratorio si 'sveglia' una bambola di pezza e scopre che ce ne sono altri come lei, nascosti, con diversi caratteri e dai nomi che sono numeri sulla schiena. Il coraggio di 9 e l'intraprendenza di 7 riusciranno a superare i pericoli di quel mondo e a scoprire i segreti del loro passato.
rosaselvatica ha scritto questa trama

Titolo Originale: 9
Attori principali: Christopher PlummerMartin LandauJohn C. ReillyCrispin GloverJennifer ConnellyFred Tatasciore, Elijah Wood, Alan Oppenheimer, Tom Kane, Helen Wilson
Regia: Shane Acker
Sceneggiatura/Autore: Pamela Pettler, Shane Acker
Colonna sonora: Danny Elfman, Deborah Lurie
Fotografia: Kevin R. Adams
Produttore: Tim Burton, Jim Lemley, Timur Bekmambetov, Dana Ginsburg, Mary Clayton, Jinko Gotoh, Marci Levine
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantascienza, Fantasy, Animazione
Durata: 79 minuti

18 Marzo 2013 in 9

Toccante, malinconico e profondamente dark, esattamente come mi aspettavo.
Nove minuscoli esseri sono l’ultimo baluardo dell’umanità, tutto ciò che resta del mondo prima che le macchine iniziassero a ribellarsi ai loro costruttori e ad estinguerli.
Il film ricorda a tratti Matrix, Wall-E, ma soprattutto le spaventose macchine ricordano gli invasori alieni de “La guerra dei mondi”.
Un cartone sicuramente destinato a un pubblico adulto, assolutamente da vedere.

Leggi tutto

23 Gennaio 2013 in 9

C’è qualcosa di profondamente insufficiente qui D:
Sembra più un gioco per la playstation che un film d’animazione. Mentre lo vedevo pensavo fosse un corto, ma si erano sbagliati e l’avevano fatto durare troppo. I personaggi sono stereotipati fino alla nausea. Ci sono delle belle idee fresche che ho apprezzato, ma per il resto una delusione dopo l’altra. Bello l’intro, il discorso dell’uomo e la musica di fondo che ho subito riconosciuto come un’opera di Elfman. Poi il baratro… L’ho trovato profondamente immaturo ma soprattutto estremamente insufficiente nella sua coerenza interna. (sempre se c’è, una coerenza…) Voto 5 ma forse gli darei un 4 1/2 o addirittura un 4.
Comunque non ho pregiudizi, forse questo regista in futuro saprà far vedere quanto vale, vorrei vedere un suo prossimo lavoro. Per ora… No, solo, no.

Leggi tutto

Piccoli Burton crescono / 4 Dicembre 2012 in 9

Curiosamente 9, uscì nelle sale americane il 09/09/09, mentre (come al solito) da noi arrivò solamente un anno dopo nel circuito home-video, senza passare per il grande schermo.

La cupa minuziosità del giovane e rampate Acker è stucchevole, tanto da aver affascinato e convinto il veterano Tim Burton a tirare fuori la grana per produrgli il lungometraggio, basato sull’omonimo corto candidato agli Oscar 2006 .
Gli scenari di devastazione sono un incanto di malinconia e distruzione.
In 9 non si vede nient’altro che decadenza e ferraglia, un’ambientazione post-apocalittica che sembra mandarci in un futuro lontano, ma che ricorda moltissimo l’industria bellica degli anni ‘40/50 riadattata in chiave steampunk.
Inoltre i suoni metallici e le tenebrose melodie di Danny Elfman contribuiscono ad incupire ancora di più la suspance e la tensione data dall’immagine.. una cosa da brividi!

Ma nonostante lo charme surreale delle immagini, la sceneggiatura dilunga troppo quegli 11 minuti originali del corto, non sapendo bene cosa dire, o si svolge troppo frettolosamente, tralasciando delle risposte che andavano assolutamente date.
Gli elementi misteriosi e ambigui, fascinosi nel corto, nel lungometraggio sembrano quasi involversi in difetti, creando lacune e vuoti.
Anche i personaggi mancano di qualcosa. Sono introdotti velocemente e sta allo spettatore coglierne le caratteristiche essenziali.
Il tentativo di attribuir loro un cuore, o parte di un’anima è decisamente fallito!

Al suo risveglio, #9 ci catapulterà con lui all’interno della storia, recuperando un tassello alla volta, ricostruendo man mano i pezzi di una verità un po’ confusa e che fa acqua.. per non parlare del finale TROPPO bonario e speranzoso.

Peccato, peccato davvero. Perché l’idea di fondo, seppur non particolarmente originale (la storiella della macchina che si ribella all’uomo è vecchia di cent’anni!), c’era.. e sarebbe stata pure una gran figata se l’avessero sviluppata decentemente!
Se magari il film fosse durato una manciata di minuti in più e fosse stato arricchito con quegli elementi fondamentali che invece mancano, probabilmente avrei urlato al capolavoro.
Ma purtroppo.. niente.
9 è un piacere per gli occhi, nulla più.

Acker ricorda indubbiamente lo stile di Burton, anche se molto più curato ed innovativo.
Speriamo solo che in futuro si affidi ad aiuto-sceneggiatori migliori!

Leggi tutto

24 Agosto 2012 in 9

Peccato. Incipit, realizzazione e musiche mi avevano convinto. Tuttavia avvertivo già una certa insoddisfazione, pensando a cosa avrebbero fatto i protagonisti “dopo”.
Inoltre, l’attivazione della macchina mi è sembrata solo pretestuosa.

20 Gennaio 2012 in 9

Un mondo futuristico non del tutto anomalo visto la follia dell’uomo. Un’animazione favolosa come poche.
Una storia molto particolare e avvincente.
In poche parole un bel film di animazione, certo non per piccoli, che fa piacere vedere.
Non perdetelo.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.