2002

8 Mile

/ 20025.9373 voti
8 Mile
8 Mile

Jimmy Smith Jr. è un ragazzo bianco che sogna di sfondare nella musica rap,tra problemi familiari e l'imbarazzo di essere l'unico bianco nelle jam di freestyle.
Notta ha scritto questa trama

Titolo Originale: 8 Mile
Attori principali: Eminem, Mekhi Phifer, Brittany Murphy, Kim Basinger, Michael Shannon, Taryn Manning, Anthony Mackie, De'Angelo Wilson, Evan Jones, Omar Benson Miller, Eugene Byrd, Mike Bell, Xzibit, Proof, Strike, Nashawn 'Ox' Breedlove, Miz-Korona, Craig Chandler, Larry Hudson
Regia: Curtis Hanson
Fotografia: Rodrigo Prieto
Costumi: Mark Bridges, John Casey
Produttore: Brian Grazer, Jimmy Iovine, Curtis Hanson, Gregory Goodman, James Whitaker, Paul Rosenberg
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Musical
Durata: 110 minuti

Per appasionati soltanto / 23 giugno 2015 in 8 Mile

Se non apprezzate l'hip hop, non considerate nemmeno l'idea di guardalo. Non trovereste nulla di interessante, e probabilmente finireste il film infastiditi dalla banalità della trama, dello scarso livello di recitazione, dallo slang molto forzato e da tanto altro.
Se non conoscete l'hip hop, lo sconsiglio. Non è questo il film per avvicinarcisi.
Se... continua a leggere » invece ne siete appassionati, è imperdibile. Non sarà questo granché da un punto di vista cinematografico, da un punto di vista musicale per me è assurdo. L'ultima jam è una cosa fantastica. Inoltre apre a riflessioni interessanti sul concetto di "commerciale" nell'HH.

23 maggio 2015 in 8 Mile

:)

Non mi è piaciuto più di tanto… / 26 febbraio 2014 in 8 Mile

Si salva come quello per 50 cent, solo per Eminem .. poteva evitare ..

23 dicembre 2012 in 8 Mile

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ok ok, sarebbe stato da vedere come minimo SVARIATI anni fa. C'è Eminem che fa la testa da Eminem in questo film vagamente autobiografico. In cui tutti dicono “BBBello, hey BBBello, come va BBBello” all'inizio o alla fine di ogni frase. Eminem è sfigato e vive in una roulotte in periferia a Detroit, ha una mamma Kim Basinger scema-ubriaca però è un... continua a leggere » dio con le rime ecc. Si fotte Brittany Murphy la quale, affè mia, con quella faccia da malata è abbastanza gnocca. Mi ricorda il mio vicino di banco stupido (dal che ho dedotto che una persona può essere stupida ma parimenti un'ottima persona, era un mio grande amico), il quale era uno dei fighi della scuola e parlando di una che gli andava dietro di un'altra classe mi diceva “ma a me lei piace, ha quella faccia da malata che è eccitante”. E oh, aveva ben ragione -.-' era proprio così.
Anyway, il film è fatto come deve essere fatto sulla struttura dei film sportivi, si attraversano difficoltà fino all'incontro finale in cui si gioca tutto e il talento del protagonista verrà riconosciuto urbi et orbi, bello, capito bello? Tutto è prevedibilissimo quanto godibilissimo, e Eminem alla fine ovviamente spaccherà i culi a passeri, piccioni, passanti e chi più può passarne ne passi. Doverosa scena della battaglia finale, ci sono anche i sottotitoli da mettere. A me piaceva troppo quando Future dava il via dicendo “spin that shit”.
Cameo per il tipo X di Pimp my ride, uno dei miei idoli, però del fatto che a Detroit la gente normale, giovani o vecchi, mentre stano in coda per prendere la minestra si mettano a rappare francamente dubito. Va anche detto che alla fine si ha una gran voglia di uscire e litigare con qualcuno, "oh, oh, bello, che ca**o vuoi, eh? Eh?" (quanto sembro un B-boy in questo post?)

Discreto film per avvicinarsi all’Hip Hop / 8 settembre 2012 in 8 Mile

In genere chi guarda con un occhio di diffidenza Eminem dopo la visione di questo film lo rivaluta in parte o totalmente.
Davvero ottima l'interpretazione del cantante,le atmosfere urban(che sicuramente si respirano in una città a prevalenza nera come Detroit),le sessioni di freestyle volutamente mantenute in lingua originale(subbate in italiano) e il... continua a leggere » contorno ovvero la periferia e tutto ciò che comporta crescerci.

Il film racconta il classico sogno americano di chi partendo da zero riesce a diventare qualcuno.
Da vedere se volete vedere un Eminem diverso dall'immagine politicamente scorretta che si è creato per via delle canzoni e se volete avvicinarvi o aprirvi un po' verso l'Hip Hop.
Ma sapete che vi dico guardatelo comunque al massimo mandatemi a quel paese via PM se vi ha fatto schifo,ma dubito ciò accada.