23 marzo 2017 in Volo 7500

La regia di Takashi Shimizu e le atmosfere da horror nipponico non aiutano la pellicola. Troppo occidentali i personaggi e le situazioni, inserire tradizioni giapponesi e giocare sul vedo/non vedo della creatura di turno fallisce miseramente. La soluzione del mistero è chiara, se si sono visti più di due episodi di "Ai confini della realtà" (tra... continua a leggere »