Recensione su 21 grammi - Il peso dell’anima

/ 20037.3481 voti

1 Aprile 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Insomma che l’unica cosa buona alla fine dei conti consiste nel fatto che Charlotte Gainsbourg, con quel suo mascellone assurdo, si becca le corna di uno gnù. Per il resto lo strazio è totale, e forse nemmeno del tutto giustificato. Ci sono diverse storie, e personaggi, a convivere, nel labirinto di una storia la cui linea temporale è stata mandata in frantumi con un martello dalla regia del solito simpatico e gioviale (ma neanche un po’) Inarritu. Ma perché? Boh, non si sa. C’è Benicio del Toro, che fa sempre il figo, e prima era un criminale ma adesso ha visto la luce. Ed è diventato un fondamentalista cristiano del porco papa (bella carriera). Allora, con la sua jeep christ-tamarra, investe tipo due bambine, anzi, un tipo e due bambine, e le ammazza. Wtf? La moglie, e mamma, è Naomi Watts, disperazione e morte, che da via il cuore del marito per un trapianto. A chi? A Sean, che stava per morire. Sean, sta con Charlotte G., che si vuol fare inseminare, tanto lui è già quasi morto. Ma lui non muore, tiè, e col cuore nuovo di pacca si mette a trapanare Naomi, che vuole uccidere Benicio, che se ne è andato triste a lavorare nel deserto perché si sente in colpa, e che picchiò il cane e che al mercato suo padre comprò. Vabbò, la trama è un casino di suo, Inarritu ci aggiunge la deframmentazione temporale e il rimontaggio casuale anzichenò. Come sopra, in entrambi il caso la giustificazione è…? Che la vita è un casino? Che può succedere qualsiasi cosa ma alla fine Sean Penn se le fa tutte perché è fico? Che sei un virtuosista egomaniaco del porco belino (likely)? Soffrono, i personaggi soffrono, uh come sono bravi gli attori a soffrire, questo sì eh, gli spettatori soffrono e devono pure rimettere insieme il puzzle, life sucks e comunque lo avrebbe fatto anche montando la storia in linea retta. Vatti a fare il figo da qualche altra parte va :/

Lascia un commento

jfb_p_buttontext