Recensione su 2001: Odissea nello spazio

/ 19688.4738 voti

2001 / 21 agosto 2011 in 2001: Odissea nello spazio

Un gigantesco monolito nero osserva e dirige le vicissitudini dell’umanità:dalle scimmie alla spedizione spaziale mandata proprio per scoprire la natura della figantesca costruzione nera,trovato oltre Giove.Nel 1968 Stanley Kubrick, con la collaborazione dello scrittore ingleseArthur C. Clarke,dirige 2001:Odissea Nello Spazio e da allora la nostra beneamata settima arte non è stata più la stessa.
E’ la quintessenza,la perfetta metafora del cinema.La dove deve prevalere l’immagine(Kubrick come tutti sanno fu grande ed eccelente fotografo) sul parlato.Non si puo parlare di questa immensa opera come un semplice film.è il Film,è il Cinema è un opera,un poema che appartiene al patrimonio culturale di tutta l’umanita.Costò dieci milioni e mezzo di dollari e ne incassò venticinque ma è entrato nel collettivo immaginario con le sue incredibili scene e le altrettanto memorabili musiche.Su qualunque sito,libro o raccolta di recensioni il voto dovrebbe essere il massimo consentito piu uno.Tentativo riuscito di fondere filosofia e cinema.

3 commenti

  1. Thelostboyss / 1 marzo 2013

    il miglior film della storia del cinema questa è arte allo stato puro

  2. yorick / 1 marzo 2013

    @thelostboyss, hai mai sentito parlare di Satantango?

  3. Sean / 2 novembre 2015

    @yorick Si,visto.Molto superiore 2001, forse tu vieni qua spari film che sai che la gente non ha visto e ti senti migliore?

Lascia un commento

jfb_p_buttontext