Recensione su 1922

/ 20175.795 voti

Senza infamia… / 13 Gennaio 2020 in 1922

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un fattore decide di eliminare la moglie convincendo il figlio ad aiutarlo per il bene della loro famiglia. Ovviamente qualcosa non funziona.
Sensi di colpa?… Visioni?… Spiriti?…
Tutto può essere in questo film tratto dal buon Stephen King. Non tutto funziona ma alla fine non è poi così malvagio. L’ossessione dei topi ad esempio non è male…
“C’era un altro modo… C’è sempre un altro modo. Ma nel 1922 il mestatore che viveva nel fattore Wilford James ne vide uno solo…”
Sagge parole…
Ad maiora!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext