Sufficienza piena / 10 Dicembre 2016 in 13 Hours

Michael Bay cerca di fare qualcosa di un po’ diverso dal solito: non ne esce (come prevedibile direi) un capolavoro ma se non altro è appunto qualcosa un po’ fuori dal coro e guardabile (anche se lunghetto e a tratti noioso). Il film parla di fatti veri, relativi agli attacchi dell’11 settembre 2012 da parte di estremisti islamici a Bengasi. Protagonista una squadra di sicurezza composta da sei membri che dovranno lottare strenuamente per difendere gli americani, con i rivoltosi che nel frattempo hanno preso d’assalto anche una depandance dove risiede l’ambasciatore americano. Diciamo che Michael Bay ha un po’ lasciato da parte (ma neanche troppo eh) le sue esplosioni ed esagerazioni, anche per forza di cose, visto che si tratta comunque di un film ispirato a vicende reali. Penalizza il tutto la durata a mio parare eccessiva che ci porta numerose scene, soprattutto nella prima parte, abbastanza inutili. Cast, almeno a mio avviso, magari non mi sarò reso conto bene io di ogni attore, decisamente anonimo, senza nessun grande nome, che comunque svolge discretamente il suo lavoro. Nel complesso, 6 pieno, piacerà abbastanza agli amanti delle storie reali, di guerra e a stelle e strisce, nel bene e nel male.

Leggi tutto