Recensione su Curb Your Enthusiasm

/ 20137.6561 voti

3 Marzo 2014

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un’opera preziosa,un gioiello di misura filmica,mai una sbavatura,d’accordo non è il film più bello della storia del cinema ma il risultato è ottimo da molti punti di vista.
La composizione formale è sicuramente degna di nota,la cura del dettaglio è maniacale,sono infatti ottime sia le riprese in esterni sia quelle in interni,nelle prime si hanno inquadrature di ampio respiro,nelle seconde l’adesione ai corpi è la giusta soluzione adottata da un regista intelligente che sa oltremodo usare il primo piano come pochi,il talento è indiscutibile,basta vedere il lungo e meraviglioso incipit,un pezzo di bravura da applausi,ma molti sono i momenti destinati a restare nella memoria grazie anche alla bravura degli interpreti,tutti perfettamente in parte, Ejiofor è perfetto nella parte del protagonista,i cattivi poi sono così abominevoli che ci si chiede come sia possibile che sia potuto esistere gente del genere,Giamatti ,Dano e Fassbender sono tre esseri che incarnano perfettamente il male nelle loro varie sfaccettature,il primo mette al primo posto il profitto e se ne frega dei sentimenti altrui,il secondo è un sadico violento disposto a tutto ,il terzo si nasconde dietro ad un fanatismo religioso che gli permette di compiere gli atti più abominevoli senza per questo doversi sentire in colpa,tre interpretazioni notevoli,come splendida risulta essere la colonna sonora,Hans Zimmer si dimentica dei cavalieri oscuri di Nolan e realizza musiche poetiche e commoventi.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext