Perché? / 26 febbraio 2015 in La ragazza della porta accanto

Non sopporto quando in un film che tratta una storia reale vengono cambiati dei particolari significativi e addirittura inventati dei personaggi. Comunque quello che ha subito Sylvia Likens è abominevole. No, neanche abominevole descrive appieno il concetto.