Quinto potere / 1976  7.9/10 65 voti

Dopo l'annuncio dell'imminente chiusura del suo show, il conduttore televisivo Howard Beal minaccia il suicidio in diretta. L'episodio dà una svolta inaspettata agli ascolti del canale televisivo...
paolodelventosoest ha scritto questa trama

Titolo Originale: Network
Attori principali: Faye Dunaway, William Holden, Peter Finch, Robert Duvall, Wesley Addy, Ned Beatty, Arthur Burghardt, Conchata Ferrell, Jerome Dempsey, Ed Crowley, Kathy Cronkite, Beatrice Straight, Marlene Warfield, William Prince, Darryl Hickman, Ken Kercheval, Ted Sorel, Lane Smith, Cindy Grover,
Regia: Sidney Lumet,
Sceneggiatura/Autore: Paddy Chayefsky,
Colonna sonora: Elliot Lawrence,
Fotografia: Owen Roizman,
Produzione: Fred C. Caruso, Howard Gottfried,
Genere: Drammatico, Commedia, Romantico,
Durata: 121 minuti

Il commercio delle illusioni / 26 giugno 2014 in Quinto potere

Geniale, a suo modo poetica e distruttiva visione del mondo dell'immagine da parte di Sidney Lumet. L'amore non riesce a circolare in un ambiente vacuo, condannato a soffrire per la sua freddezza, ogni emozione, ogni passione ideale, religiosa, ogni valore viene stravolto, gestito, modellato a piacere e ridotto a indici e percentuali. Cast fantastico, nel... continua a leggere »

27 febbraio 2013 in Quinto potere

Quinto potere. Un ritratto feroce e spietato non tanto del mondo della televisione, quanto piuttosto della società dell’apparenza e dello spettacolo, una società che si lascia dettar legge dal piccolo schermo e che costruisce e abbatte i propri idoli con un semplice tasto del telecomando. Attraverso la TV l'uomo dovrebbe istruirsi, invece non è... continua a leggere »

Sono incazzato nero e tutto questo non lo sopporto più! / 26 agosto 2011 in Quinto potere

Un'esclamazione di estrema attualità. Un pò come il messaggio del film, che celebra il potere delle grandi emittenti televisive e la morte del giornalismo autentico e dell'informazione. Oroscopi, sibille, profeti e perditempo prendono gradualmente il posto dei giornalisti e in un giorno di ordinaria follia lo sfogo di chi non ne può più diventa il... continua a leggere »
inserisci nuova citazione
Profile photo of paolodelventosoest

Il mondo è un business, signor Beal. Lo è stato fin da quando l'uomo è uscito dal magma.

Ned Beatty - Arthur Jensen
Profile photo of paolodelventosoest

Questo non è un episodio di pazzia. Questo è un purificante momento di chiarezza.

Peter Finch - Howard Beale
Profile photo of Erik

Non serve dirvi che le cose vanno male. Tutti quanti sanno che le cose vanno male. Abbiamo una crisi, molti non hanno un lavoro, e chi ce l’ha vive con la paura di perderlo, il potere di acquisto del dollaro è zero. Le banche stanno fallendo. I negozianti tengono il fucile nascosto sotto al banco, i criminali scorrazzano per le strade. E non c’è nessuno che sappia cosa fare e non se ne vede la fine. Sappiamo che ormai l’aria è irrespirabile e che il nostro cibo è immangiabile. Stiamo seduti a guardare la TV mentre il nostro cronista locale ci dice che oggi ci sono stati 15 omicidi e 63 reati di violenza come se tutto questo fosse normale. Sappiamo che le cose vanno male, più che male, è la FOLLIA. E’ come se tutto dovunque fosse impazzito così che noi non ne usciamo più. Ce ne stiamo in casa e lentamente il mondo in cui viviamo diventa più piccolo. E diciamo soltanto: “almeno lasciateci tranquilli nei nostri salotti, lasciatemi il mio tostapane, la mia TV, la mia vecchia bicicletta e io non dirò niente, lasciatemi tranquillo” … beh io non vi lascerò tranquilli, io voglio che vi incazziate, non voglio che protestiate; non voglio che vi ribelliate, non voglio che scriviate al vostro senatore perché non saprei cosa dirvi di scrivere, io non so cosa fare per combattere la crisi e l’inflazione, i cinesi e i russi e i terroristi e la violenza per le strade, io so soltanto che prima dovete incazzarvi, dovete dire: “IO SONO UN ESSERE UMANO PORCA PUTTANA, LA MIA VITA HA UN VALORE!” Quindi io voglio che ora voi vi alziate. Io voglio che tutti voi vi alziate dalle vostre sedie. I voglio che voi vi alziate in questo istante ed andiate alla finestra, che la apriate, e vi affacciate tutti ed urliate: “SONO INCAZZATO NERO E TUTTO QUESTO NON LO ACCETTERO PIU!!” “SONO INCAZZATO NERO E TUTTO QUESTO NON LO ACCETTERO PIU!!”" “Perché io dico poveri noi? Perché voi, il pubblico, ed altri sessantadue milioni di Americani, ascoltate me in quest’istante. Perché meno del 3% di voialtri legge libri, capito? Perché meno del 15% di voi legge giornali o riviste. Perché l’unica verità che conoscete è quella che ricevete alla tv. Attualmente, c’è da noi un’intera generazione che non ha mai saputo niente che non fosse trasmesso alla tv. La tv è la loro Bibbia, la suprema rivelazione! La tv può creare o distruggere presidenti, papi, primi ministri. La tv è la più spaventosa, maledettissima forza di questo mondo senza Dio. E poveri noi se cadesse nelle mani degli uomini sbagliati. […] Perché questa società è ora nella mani della CCA, la Communication Corporation of America […]. E quando una tra le più grandi corporazioni del mondo controlla la più efficiente macchina per una propaganda fasulla e vuota, in questo mondo senza Dio, io non so quali altre cazzate verranno spacciate per verità, qui! Quindi ascoltatemi. Ascoltatemi! La televisione non è la verità! La televisione è un maledetto parco di divertimenti, la televisione è un circo, un carnevale, una troupe viaggiante di acrobati, cantastorie, ballerini, cantanti, giocolieri, fenomeni da baraccone, domatori di leoni, giocatori di calcio! Ammazzare la noia è il nostro solo mestiere. Quindi, se volete la verità andate da Dio, andate dal vostro guru. Andate dentro voi stessi, amici, perché quello è l’unico posto dove troverete mai la verità vera! Sapete, da noi non potrete mai ottenere la verità. Vi diremo tutto quello che volete sentire mentendo senza vergogna: noi vi diremo che… che Nero Wolfe trova sempre l’assassino e che nessuno muore di cancro in casa del dottor Kildare! E per quanto si trovi nei guai il nostro eroe, non temete: guardate l’orologio, alla fine dell’ora l’eroe vince. Vi diremo qualsiasi cazzata vogliate sentire! Noi commerciamo illusioni, niente di tutto questo è vero! Ma voi tutti ve ne state seduti là, giorno dopo giorno, notte dopo notte, di ogni età, razza, fede. Conoscete soltanto noi. Già cominciate a credere alle illusioni che fabbrichiamo qui. Cominciate a credere che la tv è la realtà, e che le vostre vite sono irreali. Voi fate tutto quello che la tv vi dice: vi vestite come in tv, mangiate come in tv, tirate su bambini come in tv, persino pensate come in tv! Questa è pazzia di massa! Siete tutti matti! In nome di Dio, siete voialtri la realtà. Noi, siamo le illusioni. Quindi spegnete i vostri televisori, spegneteli ora. Spegneteli immediatamente! Spegneteli e lasciateli spenti! Spegnete i televisori proprio a metà della frase che sto dicendo adesso, spegneteli subito!”. “Questa non è più una nazione di individui indipendenti, oramai. È una nazione composta da duecento e oltre milioni di esseri transistorizzati, deodorizzati, più bianchi del bianco, tutti profumati al limone: dei tutto inutili come esseri umani, e rimpiazzabili come pezzi di un’auto

Profile photo of Erik

Lei è un vecchio che pensa in termini di nazioni e di popoli. Non vi sono nazioni, non vi sono popoli, non vi sono russi, non vi sono arabi, non vi sono terzi mondi, non c'è nessun Ovest! Esiste soltanto un unico, un solo sistema di sistemi: uno, vasto, immane, interdipendente, intrecciato, multivariato, multinazionale, dominio dei dollari, petro-dollari, elettrodollari, multidollari, sterline, rubli, franchi: è il sistema internazionale valutario, che determina la totalità della vita su questo pianeta. Questo è l'ordine naturale delle cose, oggi, questa è l'atomica! [...] Lei si mette sul suo piccolo schermo da 21 pollici e sbraita parlando d'America e di democrazia... Non esiste l'America, non esiste la democrazia! Esistono solo IBM, ITT, TNT, Dupont, Texo. Sono queste le nazioni del mondo, oggi. Di cosa crede che parlino i russi ai loro consigli di Stato? Di Carlo Marx? Tirano fuori diagrammi di programmazione lineare, le teorie di decisione statistica, le probabili soluzioni, e computano i probabili prezzi e costi delle loro transazioni e dei loro investimenti: proprio come noi. Non viviamo più in un mondo di nazioni e di ideologie, signor Beale: il mondo è un insieme di corporazioni, inesorabilmente regolato dalle immutabili spieiate leggi del business. Il mondo è un business, signor Beale: lo è stato fin da quando l'uomo è uscito dal magma. E i nostri figli vivranno, signor Beale, per vedere quel mondo perfetto, in cui non ci saranno né guerra né fame né oppressione né brutalità: una vasta ed ecumenica società finanziaria per la quale tutti gli uomini lavoreranno per creare un profitto comune, nella quale tutti avranno una partecipazione azionaria, e ogni necessità sarà soddisfatta, ogni angoscia tranquillizzata, ogni noia superata.

Profile photo of Percy Thrills
7
Profile photo of Alessio
Profile photo of schizoidman
8
Profile photo of mcpumpkin
9
Profile photo of sickboy
Profile photo of Veronica
Profile photo of stiva
Profile photo of barneystinson
Profile photo of ahmaquindi
Profile photo of faber87
Profile photo of scimmiadigiada
8
Profile photo of ioenrico
Profile photo of Synesthetism
Profile photo of paolodelventosoest
9
Profile photo of bluephobos
Profile photo of kyasap
8
Profile photo of jotarokujo
Profile photo of Roby
Profile photo of tresciccione
Profile photo of ilteop
7
Profile photo of 2li9
Profile photo of cinepathos
9
Profile photo of manu86
7
Profile photo of Cippalippa
Profile photo of kint
7
Profile photo of dazedandconfused
Profile photo of Antonio
Profile photo of Giacomo
Profile photo of Mrs Pignon
8
Profile photo of raffi
Profile photo of Ruedescascades
Profile photo of steiner74
Profile photo of Ale.Corg.
7
Profile photo of basho
8
Profile photo of marcomaffei12
8
Profile photo of Marcella
8
Profile photo of Michel Poiccard
8
Profile photo of Alessandro
Profile photo of DelTransitoTerrestre
7
Profile photo of sunny
Profile photo of nniicchhoollaass
8
Profile photo of Socrate Pazzo
Profile photo of anne1984
9
Profile photo of Astral Disaster
10
Profile photo of beatrock
9

Non ci sono trailer disponibili per questo film